POLPO CON PATATE E POMODORINI.

polpo_patate

Ecco l’ultima ricetta prima della pausa estiva. E visto che ci rivedremo a Settembre, tanto vale lasciarvi con un piatto estivo, facile e con ingredienti tutti di stagione!

INGREDIENTI

1 kg di polpo

1 cipolla

pepe in grani

alloro

aceto rosso

5 patate grandi

pomodorini datterino o pachino freschi

prezzemolo

limone

senape

olio evo

sale e pepe

ESECUZIONE

Per prima cosa, mettete a bollire in una pentola capiente, la cipolla tagliata in 4 spicchi, l’alloro, il pepe in grani, abbondante aceto rosso (5 cucchiai) e una manciata di sale grosso. Prendete il vostro polpo e togliete occhi, becco e interiora (che si trovano nella sacca superiore) e, per non fare un macello in cucina, pestatelo bene con un batticarne.

Quando l’acqua bolle, immergete il polpo fino agli occhi, tenendolo per la sacca superiore: poi tiratelo fuori. Ripetete questa operazione per 3-4 volte; vedrete che i tentacoli si saranno arricciati su se stessi. A questo punto lasciatelo a bollire a fuoco medio-basso per 1-2 ore, per farlo diventare tenero.

In un’altra pentola, mette a bollire le patate (mi raccomando, da acqua fredda) e, mentre aspettate che polpo e patate siano pronti, tagliate i pomodorini a metà e preparate la citronette. Fate la citronette spremendo un limone e miscelate con olio evo, sale, pepe e una punta di senape.

A questo punto prendete le patate, che nel frattempo si saranno cotte, spellatele e tagliatele a cubetti (a me piacciono grossolani). Una volta pronto anche il polpo, spellatelo, mantenendo i tentacoli, e tagliatelo a rondelle. In una ciotola unite quindi il polpo, le patate, i pomodorini tagliati e mescolate bene. Servite su piatto con una bella spolverata di prezzemolo fresco e citronette!

Ed ecco a voi una insalata tiepida di polpo con patate, fresca e deliziosa!

BUON APPETITO!

I CONSIGLI DELLO CHEF

Io, come fanno in molti, metto a bollire il polpo insieme ad un tappo di sughero. Dicono che serva per far diventare la carne più tenera. Se sia vero non lo so, ma è sempre venuto bene quindi continuo così. Per controllare la cottura del polpo, potete tranquillamente usare una forchetta e infilzarlo per sentirne la tenerezza. Controllate sempre che il polpo sia immerso completamente, per evitare la cottura non uniforme e la possibile ossidazione della carne.

Quando dovrete spellare il polpo, lasciatelo nel pentolone a raffreddare. Se non avete tempo, usate dei guanti e fate velocemente, altrimenti la carne del polpo si ossida, diventando rosata e un po’ callosa. Il polpo potete spellarlo interamente, ma consiglio sempre di lasciare i tentacoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...