BACCALA’ FRITTO, CREMA DI CECI E GRANELLA DI PANCETTA CROCCANTE.

baccalà ceci pancetta

Su richiesta posto questa ricetta semplice e velocissima da preparare.

Ingredienti

1 filetto di baccala sbagnato (almeno 24 ore prima)
100 gr di ceci
1 fetta di pancetta fresca
Rosmarino
Farina di riso
Farina di mais
Farina 00
Aglio
Alloro
Olio evo

Preparazione

Prendete il baccalà che avrete sbagnato precedentemente, privatelo della pelle e dividetelo in quattro parti. Mettete una padella sul fuoco con un filo di olio evo, l’aglio in camicia e il rosmarino. Appena l’aglio avrà insaporito l’olio, unite i ceci (vanno benissimo quelli in scatola), scolati in parte e l’alloro. Aggiustate di sale e pepe e fate insaporire tutto per 10 minuti, poi togliete gli odori, versate il resto in un frullatore e frullate tutto fino a ricavarne una crema liscia.

In un’altra padella scotterete la granella di pancetta che avrete ricavato dalle fette tritate finemente a coltello. Per questa perazione bastano pochi minuti a fuoco vivace.
In una terrina unite 1/3 di farina 00, 1/3 di farina di mais e 1/3 di farina di riso. Con il composto infarinate il baccalà e friggete. La frittura non deve essere troppo agggressiva, altrimenti il baccalà rimarrà crudo.
Ora componete il piatto: crema di ceci a specchio, una manciata di granella e infine il baccalà.
BUON APPETITO!

SPAGHETTI CON VONGOLE VERACI, ZUCCHINE E POMODORINI.

spaghetti vongole
Oggi voglio proporvi un piatto veloce ed estivo, usando prodotti freschi di stagione. Ho deciso di condivedere con voi questa ricetta perchè, ogni volta che i miei clienti assaggiano questo piatto, rimangono piacevolmente colpiti dalla sua combinazione di semplicità, gusto e freschezza. Fatemi sapere cosa ne pensate!!

Ingredienti per 4 persone

– 400 g di spaghetti

– 1/2 kg di vongole veraci fresche

– 2 zucchine

– pomodorini datterini

– vino bianco

– aglio

– olio evo

– prezzemolo

– sale, pepe qb

Per pulire le vongole:

Prendete le vongole una ad una e sbattetele nel lavello della cucina (senza romperle mi raccomando!!!). Questo procedimento serve per: 1) eliminare la sabbia dai gusci. 2) Far aprire, eventualmente, le vongole piene di sabbia. Sciacquatele poi sotto l’acqua corrente e mettetele in un contenitore a parte.

Per le zucchine:

Dopo averle lavate, tagliatele per lungo a fette di spessore fine. Sovrapponete poi le fettine ottenute e ricavatene delle striscioline. Sbollentatele in acqua salata per 1 min ca in modo da non far perdere loro colore e croccantezza.

Per i pomodorini:

Tagliateli semplicemente a metà.

Procedimento:

Prima di tutto mettete l’acqua per la per la pasta sul fuoco e al bollore buttate gli spaghetti. Fate un battutino fine con l’aglio  e lasciatelo scadare in padella con l’olio e un po’ di prezzemolo sminuzzato. Dopo qualche istante aggiungete le vongole e sfumate con il vino bianco. Appena la parte alcolica sarà evaporata, se le vongole non si saranno aperte tutte, aggiungete un mestolo di acqua di cottura e coprite con un coperchio. Appena tutti i gusci saranno aperti aggiungete il sale, il pepe, le zucchine e i pomodorini. Fate cuocere tutto per 1 min. Nel frattempo la pasta dovrebbe essere al dente. Scolatela e versatela in padella. Saltate gli spaghetti con il condimento. Aggiustate di sale e di pepe e servite con una spolverata di prezzemolo.

I consigli dello chef:

– Se preferite, quando le vongole si saranno aperte, toglietene alcune, sgusciatele e riaggiungetele nel momento in cui saltate la pasta.

– Per dare un tocco di classe, scolate la pasta molto al dente (1min prima della cottura prevista) e finite di cuocerla in padella con il sugo aggiungendo un po’ d’acqua di cottura. Così facendo gli spaghetti assorbiranno tutti i sapori e gli odori del sugo e, contemporaneamente, rilasceranno una parte del loro amidoche renderà il vostro piatto più cremoso.

– Se non gradite troppo il sapore dell’aglio, tritatene 1 spicchio, mettetelo in un ciotolino, ricopritelo di olio evo e lasciatelo riposare per 30 minuti. In questo modo otterrete un olio aromatizzato all’aglio da usare durante la cottura della vongole. Avrete così un sapore più delicato e meno intenso.